Mimmo Mongelli ha stretto amicizia con Ennio Pontis

Mimmo Mongelli ha stretto amicizia con Antonio Lob

Mimmo Mongelli ha condiviso una foto. 3 anni fa

ROOM. Eccolo il film osannato per la straordinaria interpretazione della giovane Brie Larson, peraltro premiata con un Oscar come migliore attrice... Mostra di più

Peerformer.com ROOM. Eccolo il film osannato per la straordinaria interpretazione della giovane Brie Larson, peraltro premiata con un Oscar come migliore attrice... Mostra di più 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Mimmo Mongelli ha condiviso una foto. 3 anni fa

Il finale! Mannaggia! Il più bel film di questa stagione "Dio esiste e vive a Bruxelles" ha un finale orrendo. Un film poetico, girato molto bene,... Mostra di più

Il finale! Mannaggia! Il più bel film di questa stagione "Dio esiste e vive a Bruxelles" ha un finale orrendo. Un film poetico, girato molto bene, pieno di dolcezza e ironia, filosofia e sorrisi, finisce come una caramella con troppo zucchero. Questo problema dei finali sta diventando una persecuzione. Ottimi film o perlomeno buoni concludono con qualcosa che disturba tutto lo straordinario lavoro che i registi hanno fatto fino a quel momento. Bisognerebbe mettere una legge che impedisca di chiudere un film per forza con qualcosa o perlomeno qualcosa di scontato, come i fiorellini in cielo o un uomo che rimane incinto... le cose che appaiono appunto nel bellissimo lavoro di Jaco Van Dormael. Anzi facciamo un manifesto estetico in cui i finali vengono proprio banditi del tutto? Che ne dite?
Mimmo Mongelli ha condiviso una foto. 3 anni fa

Avete visto l'ultimo di Shyamalan? Beh, si può fare... Almeno per i 3/4 delfilm, si può fare, la suspence tiene. Il finale è banale e ricade nei... Mostra di più

Avete visto l'ultimo di Shyamalan? Beh, si può fare... Almeno per i 3/4 delfilm, si può fare, la suspence tiene. Il finale è banale e ricade nei clichè del genere. Peraltro l'uso del mokumentary è ultimamente un po' abusato. Ma nel complesso, va! Vanno soprattutto i due ragazzi, la mamma tiene, il nonno si regge, ma quella che è strepitosa è la nonna. Merita da sola il prezzo del biglietto (?);)

Mamba ha stretto amicizia con Mimmo Mongelli

Mimmo Mongelli ha commentato questa foto 3 anni fa

E anche di "Danish Girl" ha avuto il suo Oscar! Non al bravissimo Eddie Redmayne, ma alla sua partner Alicia Vikander come miglior attrice...

Mimmo Mongelli ha condiviso una foto. 3 anni fa

Tutto è bene quel che finisce bene... per Hollywood. Tutti contenti per aver premiato un film dall'intenso profumo di impegno politico come "Il caso... Mostra di più

Tutto è bene quel che finisce bene... per Hollywood. Tutti contenti per aver premiato un film dall'intenso profumo di impegno politico come "Il caso Spotlight"; per il premio alla carriera a Di Caprio, sì alla carriera, perché questo è il senso di una statuetta consegnata per un film che, in definitiva, non lo vede nelle sue migliori performance; per il riconoscimento a Morricone, anche se questa è cronaca di un premio annunciato... Tutto il resto è equilibrismo della Academy per gestire i rapporti tra le Major, le grandi Agenzie, i Divi. Insomma tutto è bene quel che finisce bene, nello stucchevole paradiso hollywoodiano di celluloide! Speriamo in un futuro più eccitante...
Nonick Noname Claudio Villanova non necessariamente gli oscar premiano il miglior film o i migliori artisti. Spesso è una questione di lobbying. Che ne pensi Mostra di più 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Claudio Villanova Basta andare a rispolverare certi vincitori che non avevano nè arte nè parte!!! 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Nonick Noname Già. E basta considerare, anche, chi non lo ha mai vinto. 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Mimmo Mongelli ha condiviso una foto. 3 anni fa

LA CORRISPONDENZA ovvero...come farsi del male. No, questo non riguarda tanto il tema del film, che non esplicitamente,ma comunque allude a questo... Mostra di più

LA CORRISPONDENZA ovvero...come farsi del male. No, questo non riguarda tanto il tema del film, che non esplicitamente,ma comunque allude a questo risvolto, nelle vicende della protagonista, una meravigliosa Olga Kurylenko, avvinta ad una figura di amante, paterna, senile, onnipresente e sentimentalmente ricattatoria. No. Qui mi riferisco proprio a Peppuccio Tornatore che, con quest'opera ha deciso di farsi del male. Oltre alla bravura dei due interpreti, tutto il resto del cast è incolore; le scene hanno momenti fotograficamente interessanti, ma niente di che; la storia è, come dicevo, controversa e, sotto sotto, per niente condivisibile; i riferimenti scientifici sono superficiali; l'uso della tecnologia digitale è da preistoria... Poteva fare un'operazione più autolesionista il nostro ottimo Tornatore?
Marialuisa Vallino Quindi, lo sconsigli? 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Mimmo Mongelli ha condiviso una foto. 3 anni fa

Eccoci avvicinarci agli Oscar. Finalmente, si dice, Di Caprio avrà il suo. Bene. Era ora. Ma per la sua indubbia bravura in generale, non certo per... Mostra di più

Eccoci avvicinarci agli Oscar. Finalmente, si dice, Di Caprio avrà il suo. Bene. Era ora. Ma per la sua indubbia bravura in generale, non certo per questo film, dover non raggiunge i livelli di altri, ben più ricchi di elementi interpretativi varii e non uniformi come in REVENANT. A cui sinceramente non darei altro che questa statuetta. Per il resto è solo una bolsa operazione di marketing con cui Inarritu dice: guardate cosa abbiamo combinato di estremo. Guardate dove siamo andati a girare e che difficoltà il territorio ci ha procurato. Beh, e allora? Non da questo si giudica una storia e una produzione e una regia che dice tutto sin dal primo fotogramma. Non un'emozione a irrorare il penoso percorso del protagonista. Ma poi, alla fine, a parte l'incredulità per l'effetto circense dell'orso che dilania il povero Leonardo, ma che si conclude una volta che l'effetto sorpresa svanisce nel trucco, cosa c'è di coinvolgente in questo film?
Claudio Villanova Purtroppo non l'ho visto, ma Inarritu è un regista che apprezzo moltissimo e mi dispiacerebbe che questo non fosse al'altezza dei suoi film precedenti 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Nonick Noname And the winner is.... 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Mimmo Mongelli ha condiviso una foto. 3 anni fa

La commedia francese? Una pista davanti a molte altre! A quella americana, a quella inglese, non parliamo di quella italiana! La capacità di... Mostra di più

La commedia francese? Una pista davanti a molte altre! A quella americana, a quella inglese, non parliamo di quella italiana! La capacità di raccontare temi sociali, culturali, politici, razziali, religiosi, in opere come QUASI AMICI, CENA TRA AMICI, NON SPOSATE LE MIE FIGLIE ecc. con la leggerezza e sapienza del cinema francese, facendo ridere nel mettere alla berlina luoghi comuni del politically correct, senza con ciò voler soddisfare gli istinti più bassi, di ventre, della audience popolare di origine televisiva, è un esempio per i nostri autori, che spesso, per vellicare questo genere di pubblico sono disposti a tutto. Il peggio è poi quando le conclusioni delle storie sono tutte alla "tarallucci e vino". Lì, davvero, la nostra natura opportunista tira fuori tutto il peggio di sè! O di noi, italioti...
Claudio Villanova Dispiace dirlo, ma noi abbiamo fatto molti passi indietro nella commedia rispetto a tutti!!! Mi sono accorto di questo ultimamente quando ho visto... Mostra di più 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Mimmo Mongelli La commedia italiana, come molte altre cose di questo paese, si ripiega su sè stessa da troppi anni. Sa ridere dei vizietti degli italiani, non sa... Mostra di più 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Nonick Noname Spiace dirlo ma la commedia italiana è morta con Scola, suo ultimo grande esponente. Oggi ci restano gli zaloni (che comunque mi fa abbastanza... Mostra di più 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Mimmo Mongelli ha condiviso una foto. 3 anni fa

A chi non piace il cinema di animazione? Penso a nessuno! Tutti amiamo quel modo di raccontare, attraverso dei buffi personaggi, aspetti della vita,... Mostra di più

A chi non piace il cinema di animazione? Penso a nessuno! Tutti amiamo quel modo di raccontare, attraverso dei buffi personaggi, aspetti della vita, che sotto una forma eccentrica, paradossale, grottesca, rivelano la loro natura tanto tanto umana. Con questo film addirittura, si vogliono raccontare i comportamenti di una bambina prima e di una ragazzina poi, attraverso i sentimenti che l'attraversano, ora portandola a certe scelte, ora ad altre, a seconda, diciamo così, della miscela che si viene di volta in volta a comporre. Quindi, quando Gioia predomina su Tristezza o su Rabbia, mettendo a tacere, magari, Disgusto e Paura, si ha un comportamento conseguente. Ma tutto questo non sembra rispondere ad una visione un po' troppo semplicistica e meccanicistica della vita, rispetto a come sono fatte le persone e a come si forma un carattere? Troppo da "bartender", in cui basta il giusto mix e il giusto shakeraggio e tutto è ok. No! Non è così. Voi che ne dite?
Nonick Noname Marialuisa Vallino credo che le cose a cui resisti abbiano un solo nome: paura. Non la tua, intendo, ma quella di chi reagisce ai momenti di... Mostra di più 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Marialuisa Vallino Mimmo Mongelli,non so se i non junghiani siano realmente in crisi, e non so neanche se Big Pharma abbia davvero questo potere. Di certo, esistono... Mostra di più 3 anni fa
loader
loader
Attachment
Marialuisa Vallino Nonick Noname, condivido, ma resta il fatto che pur in presenza di una difficoltà personale, l'altro da sé vada comunque rispettato. Quando penso... Mostra di più 3 anni fa
loader
loader
Attachment
 

-

 

Login