Peerformer e Vimeo: fatti l'uno per l'altro

Peerformer e Vimeo: fatti l'uno per l'altro

Nei giorni dello sbarco in Italia di Netflix, della rivoluzione del rapporto tra piattaforme TV, satellite, Digitale Terrestre e Internet è più che mai necessario per i filmaker indipendenti non perdere la bussola. E soprattutto è importante non disorientarsi rispetto alle prospettive concretamente raggiungibili per una distribuzione efficace dei propri lavori. Peerformer ha tra i suoi servizi cardine proprio la distribuzione delle opere indipendenti.

Se da una parte è ormai accertato che i network televisivi internazionali poco o nulla riconoscono, sia in termini di spazi di visibilità che di compensi, al prodotto indipendente (non importa se cortometraggio, lungo o documentario) è altrettanto vero che le webseries, anche nei pochissimi casi di successo, fanno in realtà riferimento a modalità produttive abbastanza differenti da quelle del cinema indie.

In questo panorama assai variegato, ai limiti della confusione, un marchio autorevole si sta caratterizzando come il partner di elezione per una corretta distribuzione online del cinema indipendente, ed è Vimeo. Il nome Vimeo rappresenta il significato stesso del progetto: è l'anagramma di movie, "filmato" in inglese, ed è la parola video con me al centro, per indicare che i contenuti video sono a cura degli utenti stessi del servizio. Una piattaforma attiva fin dal novembre 2004 che ha sempre puntato su registi e creativi del video per creare una comunità in grado di valorizzare a pieno le opere presenti. Da qualche tempo Vimeo offre ai propri utenti la possibilità di monetizzare il proprio lavoro, gestendo la vendita online della visione di film, documentari e video di diverso genere.

Fin dall'inizio Peerformer ha scelto Vimeo come proprio partner per la distribuzione online, sia per gli elevatissimi standard tecnici assicurati sia per la flessibilità nelle opzioni di monetizzazione proposte agli autori. Affidare la distribuzione online della propria opera a Peerformer significa dunque inserirla in un ecosistema equilibrato, ricco di occasioni di visibilità e di crescita. La presenza nella community Peerformer di creativi, attori, tecnici, uomini di marketing, critici cinematografici e altri professionisti del settore costituisce l'humus ideale per orientare e promuovere al meglio la distribuzione del proprio lavoro.

Condividi questo articolo:

">
Lo sperimentalismo nel cinema sovietico degli anni...
La porta sull’Anima: il femminile nell’opera di Ki...

Commenti

 
Ancora nessun commento
Already Registered? Login Here
Ospite
Sabato, 15 Dicembre 2018
If you'd like to register, please fill in the username and name fields.

Latest Bloggers

Marialuisa Vallino
2 Count
58...
Francesco Borrelli
5 Count
58...
Alessia Cafagno
1 Count
55...
Giuseppe Ceddia
5 Count
55...
 

-

 

Login